Bentornato all'appuntamento settimanale con "Pillole di luce", la sezione del blog dedicata alle vostre domande.

Oggi risponderemo a un quesito molto semplice ma che è sempre di moda:

Cosa significa reflex in fotografia? 

Una domanda che incuriosisce chi si avvicina a questo mondo per la prima volta per via dell'importanza che questa fotocamera riveste nell'intero Mondo fotografico.

Vista l'importanza dell'argomento non perdiamoci in troppi preamboli e cerchiamo di capire subito il significato della parola reflex.

Hidden Content

La prima fotocamera reflex

La macchina fotografica reflex è senza ombra di dubbio la fotocamera che ha avuto maggior successo nella storia della fotografia.

La prima reflex messa in commercio risale al 1947, si chiamava Rectaflex (modello serie 1000) ed è stata prodotta da una ditta italiana.
Ovviamente questo antenato aveva una struttura leggermente diversa dalle attuali fotocamere.
Pensa che il primo prototipo era addirittura in legno, presentava l'otturatore posto sul piano focale ed era dotata di un peso non indifferente. 

Questo corpo macchina aveva però un'importante innovazione tecnologica, che ancor oggi è presente nelle attuali fotocamere: il pentaprisma.
Questo piccolo accessorio, ha permesso a questa fotocamera di essere il primo dispositivo che consentiva di ottenere il raddrizzamento completo dell'immagine direttamente nell'oculare. 

cosa significa reflex in fotografia

Cosa significa reflex?

Possiamo comunque dire che la storia delle reflex e del suo significato hanno inizio già con le prime camere oscure.

Queste strumentazioni usavano uno specchio posto a 45° per riflettere l'immagine su una lastra, capovolgendola prima di essere impressa.
Questo meccanismo non è altro che il principio usato delle moderne reflex per ottenere l'immagine finale.

È proprio grazie a questo principio che per queste fotocamere è stato inventato il termine reflex o riflesso.

Con questo nome si individuano tutti quei corpi macchina, dotati di specchio e pentaprisma, che acquisiscono la scena grazie al meccanismo di ribaltamento dell'immagine. 


Per capire meglio questo concetto, analizziamo brevemente il meccanismo che si nasconde dietro al funzionamento delle macchine fotografiche reflex.

Cosa significa reflex: il loro funzionamento 

Durante la fase di composizione, quando stiamo osservando la scena attraverso il mirino, avvengono le seguenti operazioni.

La luce passa attraverso l'obiettivo (il diaframma) e raggiunge il corpo macchina.
Dopo questo passaggio, i raggi luminosi colpiscono lo specchio (inclinato di 45° rispetto alla direzione della luce) e vengono indirizzati verso l'alto in direzione del pentaprisma.

Grazie all'azione di quest'ultimo elemento, l'immagine viene nuovamente riflessa e inviata al mirino dove noi osserviamo l'immagine.

Per avere una rappresentazione grafica del concetto appena espresso e analizzare il percorso della luce, ti consiglio di guardare la figura sottostante. 

cosa significa reflex composizione

Significato della parola reflex : il ribaltamento dell'immagine 

Durante questo tragitto l'immagine viene velocemente riflessa (e quindi ribaltata) per due volte:

  1. La prima avviene quando i raggi luminosi incontrano lo specchio.
  2. La seconda si verifica quando la luce colpisce il pentaprisma.

È quindi grazie all'azione del pentaprisma, che noi osserviamo l'immagine come la vediamo e non capovolta dall'azione dello specchio.

Per finire ricordati che in alcune reflex possiamo trovare il pentaspecchio, un sistema di cinque specchi che svolge la medesima funzione del pentaprisma ma che presenta il difetto di restituire un'immagine meno luminosa al mirino.

Cosa significa reflex: conclusioni

Nell'articolo di oggi abbiamo svelato l'arcano segreto che si nasconde dietro al significato della parola reflex, ponendo particolare attenzione sul funzionamento di queste fotocamere.
Tieni comunque presente, che questa non è l'unica differenza che questi corpi macchina presentano rispetto alle altre categorie di fotocamere.

Le reflex per esempio hanno: obiettivi intercambiabili ed estremamente performanti, sensori di notevoli dimensioni, una più alta qualità grafica, impostazioni di scatto manuali e automatiche e molto altro.

Tutti fattori non presenti nelle fotocamere compatte e in quelle Bridge, che determinano una qualità d'immagine delle reflex superiore a queste categorie di corpi macchina.

Un discorso diverso è la scelta tra mirrorless o reflex ma per questo dilemma ho scritto un intero articolo che puoi trovare al link precedente.

social finale

Condividi!

Ho bisogno del tuo aiuto!

Se questo post ti è piaciuto o ti è stato utile ti chiedo un piccolo favore, una semplice condivisione sul tuo social preferito. 

A te non costa nulla ma per questo piccolo blog conta tantissimo.

Scritto da:
Simone Scalise

Biologo marino di professione e fotografo per vocazione.
Da oltre vent'anni unisce il suo innato amore per la natura e per i viaggi, all'ardente passione fotografica che lo ha spinto a studiare ogni sfaccettatura che questa forma d'arte possiede.
Specializzato nella fotografia di paesaggio e in quella naturalistica, gira il Mondo alla ricerca dello scatto perfetto.

simone-scalise-5
Hai letto:
Cosa significa Reflex? La risposta a una domanda che non tutti i fotografi conoscono
Titolo:
Cosa significa Reflex? La risposta a una domanda che non tutti i fotografi conoscono
Riassunto:
La reflex rappresenta il must have dell'intero Mondo fotografico. Tutti la vogliono, ma sai almeno cosa significa reflex?
Autore:
Pubblicato grazie a:
Fotografare per Stupire
Logo:
>